STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
con mio suocerola mia puppona parte secondaBiblioteca Erotica.Telefonata eroticaSei mioIo e la mia compagna di bancoDelizioso aperitivoHO SKOPATO IL MARITO DI MIA SORELLA
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

il caffè
Ero andata col mio ragazzo a vedere coma procedeva l'apertura de pub di un suo amico e a conoscere la sua nuova fiamma.. era brasiliana e si erano conosciuti in un locale dove lei faceva la barista. La sua pelle aveva un colore stupendo,quasi dorato ed era davvero bella,una classica bellezza brasiliana. Il locale era quasi del tutto allestito e ci offrirono da bere..cominciammo a chiacchierare e stavamo passando una serata piacevole. Ad un certo punto,da imbranata,mi versai il caffè addosso. Lei mi disse "vieni,dai, ti aiuto a pulirti" .Andammo in bagno e cominciai a cercare di smacchiare la camicia,sporcata sul seno. Ad un tratto lei mi disse "mi stai facendo eccitare" e mi si avvicinò. In un istante la vidi davanti a me,che accarezzava il mo seno cercando i capezzoli. Sentivo le mie mutandine bagnarsi mentre la sua lingua mi leccava un orecchio e scendeva al seno..le dita entravano e uscivano dalla mia figa fradicia e stavo morendo di piacere,ma le dissi di fermarsi viso che c'erano i nostri uomini di là..allora mi disse "domani vieni a prendere un caffè da me".. Non vedevo l'ora di andare da lei,al solo pensiero la mia figa si bagnava e si contorceva. Quando arrivai a casa sua,appena varcata la soglia,chiuse la porta e cominciò a baciarmi,mentre mi toccava dappertutto.Rimanemmo nude,andammo sul letto,mi fece sdraiare,mi allargò le gambe e mise la sua testa lì in mezzo.SEntivo la sua lingua che leccava avidamente la mia figa,che mi entrava dentro e godevo da vera porca.La feci sdraiare,volevo assaggiare la sua figa e cominciai a leccarla..mi eccitavo sempre di più.."Ti piace la figa?" mi chiese e io feci di si senza smettere di leccare..SEntivo che godeva,mi misi a cavalcioni su di lei ,mi afferrò le tette,le mordeva e io mi strusciavo,lasciando una scia bagnata sul suo ventre,mi feci pi su,mi sedetti sulla sua faccia e mi muovevo sulla sua lingua.Urlavo di piacere e venni con un orgasmo magnifico..la volevo ancora,mi misi accanto a lei,le leccavo le tette e le ficcavo le dita nela sua figa scivolosa,mi diceva "sì,sì,dai,fammi godere,mi piace" e così ho continuato fino a quando non ha urlato lasciandomi le mani bagnate di umori e col desiderio di rifarlo

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 29): 6.69 Commenti (2)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10