STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
La mia ex era una puttana?Per uno scherzo diventare la troia dei propretari della palesta....il mio culo.....Il buono e il cattivoorgia nello spogliatoio parte 2Una voglia matta in spiaggiaviaggio con sorpresa 1^ partela mia ragazza interessa ai miei amici
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Iniziņ tutto sul treno parte 1
Era un giorno come un altro.stavo tornando dall'università a milano.ero sul treno che prendevo tutti i giorni. Quando lo notai.premetto che sono una giovane ragazza di 21 anni.attraente.e a quanto dicono molti ragazzi ispirò sesso.sarà x la mia 5 di seno e il mio culo a mandolino probabilmente.per i miei capelli castani intensi e i miei occhi profondi e provocanti.ma torniamo al treno.ero seduta come al solito leggendo un libro. Quel giorno il treno non era molto popolato.e così lo vidi.un ragazzo bello così non L'avevo mai visto.mi attraeva terribilmente.un fascino latino.pelle scusa occhi scuri capelli neri. Una bocca carnosa da favola.fisico sportivo.ma soprattutto un culo da favola.non riuscivo a non guardarlo.e molto probabilmente se ne accorse perché inizio anche lui a guardarmi.il suo sguardo era magnetico. Mi aveva ipnotizzata.e così si avvicinò.e si sedette di fronte a me.ma lo sai che sei bellissima?mi disse.rimasi di sasso.e scoprendo che anche la sua voce era da vero uomo virile gli sorrisi.iniziammo a parlare del più e del meno.ma purtroppo arrivò la mia fermata.lui sarebbe dovuto scendere più avanti ma scese alla mia fermata dicendo di volermi accompagnare.quel ragazzo aveva un fascino pazzesco.e ogni cosa di lui mi attrae.mi venne una voglia di sesso indescrivibile.una voglia enorme di sentirmi sua.così appena scesi dal treno mi avvinghiai al suo collo e iniziai un bacio sensualissimo in cui ci scambiammo l'anima.gli chiesi subito di venire a casa mia. Quella era una attrazione fatale.ogni due passo iniziava un bacio magnetico.arrivammo finalmente a casa mia.io abitavo da sola in un piccolo bilocale ma molto accogliente.ci trascinammo sul divano dove le sue mani possenti iniziavano a pervadermi il corpo.rimasi solo con il reggiseno il perizoma e i tacchi a spillo.gli tolsi la maglietta per scoprire il torace più sensuale che avessi mai visto.ci baciavamo la pelle.ci assaggiavamo.intanto le voglie salivano.e notavo il suo jeans gonfiarsi lasciando intravedere un pacco pazzesco.continua....

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 80): 4.58 Commenti (1)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10